1. Premessa

Le presenti Condizioni Generali di Vendita si applicano a tutti gli ordini passati alla SA SATMAR  (di seguito denominata il « Venditore ») dai suoi clienti (di seguito denominato il / i « Cliente(i) ») e ciò nonostante qualsiasi clausola o condizione contraria, contratto di referenziamento e/o contratto di raggruppamento e/o d’insegna emanante dal Cliente o dal suo raggruppamento.

Di conseguenza, qualsiasi ordine passato al Venditore implica necessariamente a titolo di condizione essenziale e determinante, l’accettazione intera e senza riserva dal Cliente delle suddette Condizioni Generali di Vendita, che costituiscono la base unica della negoziazione commerciale, conformemente alle disposizioni dell’articolo L.441-1 del Codice del Commercio.

Qualsiasi condizione contraria e, segnatamente, qualsiasi condizione generale o particolare emanante dal Cliente, ivi comprese le sue eventuali condizioni d’acquisto e buoni d’ordine, sono di conseguenza inopponibili al Venditore, salvo accettazione preliminare e scritta.

In ogni caso, qualsiasi modifica o complemento eventuale nei termini delle presenti Condizioni Generali di Vendita dovrà essere formalizzata alle condizioni previste all’articolo L 441-1 del Codice del Commercio, con la precisazione degli obblighi rispettivamente sottoscritti dalle parti nel quadro di tale modifica o di tale complemento.

Le presenti Condizioni Generali di Vendita sono modificabili in ogni momento, essendo inteso che qualsiasi eventuale modifica sarà notificata al Cliente mediante lettera semplice o fax entro il termine di due (2) mesi prima della sua messa in applicazione. 

Il fatto di non avvalersi, in un dato momento, di una qualsiasi delle presenti Condizioni Generali di Vendita non può essere interpretato dal Cliente come avente valore di rinuncia dal Venditore ad avvalersi successivamente di una qualsiasi delle suddette condizioni.

2. Campo d’applicazione – Categoria di prodotti – Condizioni proprie al cliente

Le presenti Condizioni Generali di Vendita si applicano nella loro integralità a tutte le vendite consegnabili all’interno dell’Unione Europea e per l’esportazione, ai Grossisti o Distributori, così come agli esercizi di Ristorazione e alle Pescherie a partire dal 1º gennaio 2020.

Il Cliente è informato che gli esercizi che manipolano, trasformano, decondizionano e depositano sotto temperatura controllata dei prodotti d’origine animale per cederli ad un altro esercizio sono assoggettati ad una autorizzazione sanitaria.

Esse annullano e sostituiscono tutte le altre Condizioni Generali di Vendita emesse anteriormente e che possano figurare su dei documenti o concordate con qualsiasi altro mezzo. 

I prodotti interessati dalle presenti Condizioni Generali di Vendita sono i molluschi bivalve viventi (figuranti nel listino prezzi in vigore del Venditore al giorno della consegna dei prodotti). 

Il Cliente è, di conseguenza, nell’obbligo di procedere al rigido rispetto, al ricevimento dei prodotti, della regolamentazione applicabile ai suddetti prodotti, e segnatamente al Regolamento (CE) 852/2004 del 29 aprile 2004 relativo all’igiene delle derrate alimentari, e segnatamente il Regolamento (CE) 853/2004 del 29 aprile 2004 fissante delle regole specifiche d’igiene applicabili alle derrate alimentari d’origine animale.

Segnatamente, il Cliente deve conservare durante almeno dodici (12) mesi a partire dalla consegna una copia del  documento di registrazione accompagnante i prodotti.

3. Ordini

Il Venditore prende in conto solo gli ordini con la seguente quantità minima di prodotti:

  • 10 chili per i prodotti di semi-allevamento e di allevamento, per gli ordini finalizzati ad una consegna sul territorio francese (DROM COM e Corsica inclusi), 
  • 1000 unità di vendita per le larve e micro-larve per gli ordini finalizzati ad una consegna sul territorio francese (DROM COM e Corsica inclusi).

Gli ordini inferiori a tali quantità minime non saranno consegnai, salvo che su presentazione di un preventivo debitamente accettato dal Cliente

Nel caso di prenotazione di prodotti finalizzata ad una consegna scaglionata su un periodo determinato o di ordini vertenti su delle qualità di prodotti che oltrepassino le pratiche usuali del Cliente, il Venditore può subordinare l’accettazione della riserva e dell’ordine al versamento di un acconto di un importo per essere portato al 25 % dell’importo totale della prenotazione e dell’ordine.

I prodotti sono venduti:

  • Per le micro-larve, in fodere in tessuto umidificate, isolate in Ice pack e riunite e condizionate in casse polistirolo isolanti,
  • Per le larve, e prodotti d’allevamento e semi-allevamento, in sacchi traforati e/o riuniti e condizionati in casse polistirolo isolanti.

Gli ordini sono inviati al Venditore:

  • con lettera all’indirizzo SA SATMAR: La Saline, 47 route del Val-di-Saire, 50760 Gatteville-  Phare
  • via email a yolande.satmar@orange.fr,
  • per telefono al 02 33 23 41 60.

Gli ordini divengono definitivi solo dopo accettazione dal Venditore. Tale accettazione risulta o dalla conferma dell’ordine via fax o e-mail, o dalla consegna effettiva dei prodotti ordinati. 

Il beneficio di un ordine è personale al Cliente e non può essere ceduto senza il consenso del Venditore.

Il Venditore si riserva il diritto di rifiutare gli ordini in caso d’inadempimento del Cliente a uno qualsiasi dei suoi obblighi e, più in generale, di rifiutare qualsiasi ordine presentante un carattere anormale per qualsivoglia ragione, o passato in malafede. 

Gli ordini sono esaminati in funzione del loro ordine di ricevimento e degli stock di prodotti detenuti dal Venditore e più in generale delle disponibilità concernenti i prodotti indicati dell’ordine  il Venditore comunicando, in occasione del trattamento da parte del Venditore dell’ordine passato dal compratore, le sue possibilità al Cliente

Si richiama inoltre che il Venditore può trovarsi nell’obbligo legale di rifiutare certi ordini, conformemente alla regolamentazione sanitaria in vigore.  

Il Cliente è il solo responsabile delle sue previsioni e delle quantità ordinate, e il Venditore non assumerà alcuna conseguenza finanziaria o altra degli ordini passati dal Cliente che si rivelassero superiori alle sue previsioni. In particolare, nessun prodotto sarà ripreso a tale titolo dal Venditore.

4. Consegna

Le consegne sono soggette a Incoterm DDP,(Incoterms CCI versione 2020), luogo di consegna concordato.

4.1. Imballaggi

I prodotti oggetto dell’ordine sono forniti dal Venditore condizionati in considerazione del tipo di trasporto definito dall’ordine.

Si richiama a tal fine:

  • Che i suddetti imballaggi  a proposito dei quali il Cliente dichiara di aver ottenuto tutte le precisazioni necessarie  sono giudicati dal Cliente come appropriati a preservare l’integrità dei prodotti – scaricando l’acquirente con ciò il venditore da qualsiasi azione diretta contro il Venditore su tale fondamento.
  • Che, salvo condizioni contrarie espresse formalmente dal Venditore, gli imballaggi dei prodotti non sono ripresi dal Venditore, essendo il loro costo parte integrante del listino prezzi notificato al Cliente.

I pallet non sono considerati come imballaggi – impegnandosi l’acquirente a preservarne l’integrità, ad assicurarne la restituzione, e più in generale a rispettare le istruzioni che gli saranno date a tale titolo del Venditore.

4.2. Termini di consegna

I termini di consegna rispondono a degli schemi convenuti con i Clienti in funzione dei luoghi di consegna e dell’ora di trasmissione degli ordini.

A titolo indicativo, i termini praticati sono in generale 24 ore in estate e 48 ore in inverno. 

In ogni caso, la consegna entro i termini può intervenire solo se il Cliente è a in regola con i suoi obblighi verso il Venditore quale che ne sia la causa.

4.3. Momento e luogo della consegna

Salvo accordo scritto contrario, la consegna sarà effettuata dal Venditore nei depositi del Cliente, o qualsiasi altro luogo indicato per iscritto e accettato per iscritto dalle due parti.

4.4 Trasporto

La scelta del trasportatore e del modo di trasporto utilizzato per l’avviamento dei prodotti sarà liberamente effettuata dal Venditore. Le consegne sono effettuate esclusivamente da trasportatori autorizzati dal Venditore.

4.5. Trasferimento dei rischi

Se il trasporto è effettuato da un trasportatore autorizzato dal Venditore, l’onere dei rischi (danni causati o subiti) collegati al prodotto, e segnatamente alla sua perfetta conservazione, è trasferita al Cliente a partire dalla sua messa a disposizione allo stesso e ciò nonostante le disposizioni che seguono della clausola di riserva di proprietà. 

A tale riguardo, il Cliente è informato che i prodotti devono essere conservati in locali a temperatura controllata e adatti alla conservazione. Il Cliente è il solo responsabile del deterioramento dei prodotti risultante dal loro immagazzinamento in condizioni anormali o incompatibili con la loro natura.

Il Venditore non può essere considerato responsabile delle spese e dei rischi (avarie, mancanti, rotture di freddo, etc.) collegati al trasporto dei prodotti su iniziativa del Cliente fra il punto di ricevimento definito  dal Cliente (depositi e/o piattaforme) e i punti di vendita del suddetto Cliente.

In caso di ricorso da parte del Cliente a un trasportatore indipendente dal Venditore, o di prelevamento dei prodotti direttamente dal Cliente alla partenza dalle installazioni del Venditore, il trasferimento dei rischi relativi ai prodotti si effettua all’uscita dai depositi del Venditore. Ne risulta che i prodotti viaggiano a rischio e pericolo del Cliente.

4.6. Penalitá – tasso di servizio

I termini di consegna sono dati solo su richiesta e a titolo indicativo. Di conseguenza, nessuna penalità di qualsivoglia natura sarà dovuta, né alcun annullamento d’ordine imposto, in caso di ritardo di consegna e ciò nonostante l’esistenza di clausole contrarie nelle eventuali condizioni d’acquisto del Cliente

Solo il danno realmente sopportato dal Cliente, dimostrato e valutato, potrà fare oggetto di una domanda di riparazione che potrà in ogni caso intervenire solo dopo negoziazione con il Venditore e accordo delle due parti.

Il Venditore è inoltre interamente liberato dal suo obbligo di consegnare in caso di forza maggiore come definita sotto l’articolo 7 più avanti. In tale ipotesi, il Venditore manterrà il Cliente informato, tempestivamente, dei casi e degli eventi summenzionati.

Tenuto conto della specificità e della natura dei prodotti fabbricati, della variabilità dei volumi ordinati che obbligano sovente il Venditore a praticare il “just in time”, non si accetterà in alcun caso di garantire un tasso di servizio.

5. Ricevimento – conformità

5.1. Verifica dei prodotti

I prodotti sono sistematicamente verificati dal Venditore prima che siano caricati per essere trasportati. I prodotti sono dunque presunti conformi all’ordine del Cliente alla data in cui sono caricati sul mezzo di trasporto.

Una tolleranza sulla quantità dei prodotti consegnati si applica in rapporto alla quantità di prodotti ordinati alle seguenti condizioni. Tale tolleranza è fissata in un massimo del 3 % della quantità ordinata di  prodotti, sia che l’unità di vendita sia definita a peso, sia che sia definita a numero.

Questa tolleranza, accettata dal Cliente al momento dell’ordine, esclude qualsiasi responsabilità del Venditore e/o qualsiasi riserva emessa dal Cliente.

Quali che siano le modalità di trasporto, il numero e/o il peso e lo stato dei prodotti devono essere imperativamente verificati al loro ricevimento dal Cliente in presenza del trasportatore.

Le spese e rischi afferenti a tale verifica sono a carico del Cliente.

5.2. Avarie collegate al trasporto

Conformemente alle disposizioni dell’articolo L.133-3 del Codice del Commercio, il Cliente sarà tenuto, se constata una perdita o delle avarie, o ad emettere delle riserve precise sulla bolla di consegna e ad inviarle al più tardi entro un termine di 48 ore al fine di permettere al Venditore di esercitare i suoi diritti contro il trasportatore, a seguito del ricevimento dei prodotti, o a formulare una domanda di perizia entro lo stesso termine in applicazione delle disposizioni dell’articolo L.133-4 del Codice del Commercio.

5.3. Riserve collegate alla conformità dei prodotti

Qualsiasi riserva o contestazione relativa alla conformità dei prodotti (concernente segnatamente la denominazione dei prodotti, l’origine, la quantità, il peso, il prezzo unitario, il condizionamento, il calibro, l’etichettatura, i documenti di accompagnamento, …) dovrá essere menzionata sulla bolla di consegna o sulla lettera di vettura consegnata al trasportatore ed essere confermata per iscritto al Venditore entro un termine di sei (6) ore a partire dal ricevimento da parte del Cliente dei prodotti. 

Qualsiasi riserva dovrá essere precisamente motivata per iscritto dal Cliente (firma abilitata, nome in chiaro e timbro dell’impresa). 

In assenza di riserva menzionata dal Cliente entro il termine di sei (6) ore precitato, i prodotti sono confermati come essendo conformi dal Cliente, e la responsabilità del Venditore relativa alla conformità dei prodotti non può pertanto essere impegnata a tale titolo.

Nel caso in cui il Cliente rilevi una non conformità e, a meno che ciò non renda i prodotti manifestamente inadatti al consumo umano o a qualsiasi uso in conformità con le norme sanitarie, i prodotti consegnati devono essere tenuti imperativamente a disposizione del Venditore, nel rispetto delle regole di conservazione.

Il Venditore non è responsabile dei difetti o delle anomalie che fossero la conseguenza di condizioni di stoccaggio o di conservazione dei prodotti incompatibili con la loro natura. 

Il trattamento, la trasformazione o la modifica dei prodotti consegnati, in qualsivoglia maniera, dal Cliente vale da rinuncia a qualsiasi ricorso contro il Venditore per qualsivoglia ragione.

6. Garanzia

Il Cliente è reputato essere un operatore professionale della stessa specialità del Venditore, quando non interviene in qualità di commercio al dettaglio o di entrale d’acquisto di commercio al dettaglio.

Il commercio al dettaglio consiste nel vendere i prodotti nello stato in cui sono acquistati (o dopo trasformazioni minori) generalmente ad una clientela di privati.

Di conseguenza, il Venditore non assume alcuna conseguenza inerente alla presenza di qualsiasi vizio occulto dei prodotti che il Cliente, quando è un operatore professionale reputato della stessa specialità del Venditore, è nella capacità di individuare. Tale capacità del Cliente esclude ogni responsabilità del Venditore a titolo della garanzia dei vizi occulti dei prodotti.

Quando il Cliente acquista i prodotti in qualità di commercio al dettaglio o di centrale d’acquisto di negozi al dettaglio, il Cliente dovrà, nell’ipotesi di un vizio occulto attingente i prodotti, informarne il Venditore mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno entro un termine di (48) ore successivo alla scoperta del vizio.

In caso contrario, il Cliente sarà presunto aver rinunciato a qualsiasi azione contro il Venditore.

Spetterà al Cliente fornire qualsiasi giustificazione in merito alla realtà dei vizi o delle anomalie constatate.

Inoltre, il Cliente dovrà lasciare al Venditore ogni facilitazione per procedere alla constatazione di questi vizi. Se i vizi o le anomalie sono avverati, il Cliente potrà ottenere la sostituzione o il rimborso dei prodotti a scelta del Venditore, con esclusione di qualsiasi indennizzo o risarcimento danni e ciò nonostante qualsiasi clausola contraria figurante nelle eventuali condizioni generali d’acquisto del Cliente.

La responsabilità del Venditore non potrà essere impegnata (i) se i prodotti sono stati trasportati in  condizioni anormali o incompatibili con la loro natura (igiene, temperatura, etc.), in caso di ricorso ad un trasportatore indipendente dal Venditore, (ii) nel caso in cui i prodotti venduti fossero depositati in  condizioni anormali o incompatibili con la loro natura. Parimenti, il rispetto della data limite di consumo  incombe al Cliente che è il solo responsabile della sua gestione e della rotazione degli stock.

Peraltro, la responsabilità del Venditore non potrà essere impegnata in caso di mancato rispetto da parte del Cliente delle regole applicabili al commercio di prodotti alimentari in modo generale e dei crostacei in particolare (rispetto da parte del Cliente delle Date Limite di Consumo, degli obblighi dichiarativi e di registrazione sanitaria dei locali di deposito del cliente, degli obblighi relativi alla tracciabilità dei prodotti, del rispetto della catena del freddo, etc.).  

La responsabilità del  Venditore non potrà essere impegnata in caso di mancato rispetto da parte del Cliente delle raccomandazioni sanitarie sulle etichette. 

La responsabilità del Venditore non potrà, segnatamente, essere impegnata a causa della detenzione e/o della distribuzione dal Cliente di prodotti scaduti o deteriorati.

7. Esonero di responsabilità in caso di forza maggiore

Gli obblighi del Venditore saranno sospesi di pieno diritto e senza formalità e la sua responsabilità scaricata in caso di sopravvenienza di eventi come, segnatamente, e senza che questa lista sia limitativa:

  • guerre (dichiarata o non dichiarata), guerra civile, sommossa e rivoluzione, atto di pirateria,
  • sabotaggio, requisizione, confisca, nazionalizzazione, embargo ed esproprio,
  • cataclisma naturale come violenta tempesta, ciclone, terremoto, maremoto, inondazione, distruzione  da fulmine,
  • epidemia, crisi sanitaria,
  • incidente, segnatamente di attrezzatura, rottura di macchina, esplosione, incendio, distruzione di macchine, di fabbriche e di installazioni quali che siano, interruzione o ritardo nei trasporti, inadempimento di un trasportatore quale che sia, impossibilità di essere approvvigionato per qualsivoglia ragione, penuria di materie prime, difetto di qualità o cattiva qualità delle materie prime,
  • inadempimento di un terzo, 
  • boicottaggio, sciopero e lock-out sotto qualsivoglia forma, sciopero bianco, occupazione di fabbriche e di locali, arresto di lavoro che si produce nelle imprese della parte che chiede l’esonero della sua responsabilità,
  • atto dell’autorità, che sia licito o illecito, arbitrario o no,
  • o ancora qualsiasi altro evento indipendente della volontà del Venditore.

In tal caso, il Venditore metterà in opera tutti i mezzi per riprendere, appena possibile, l’esecuzione dei suoi obblighi.

8. Prezzi

I prodotti saranno fatturati secondo i prezzi in vigore al giorno della consegna. Essi si intendono al netto d’IVA, Incoterm DDP,(Incoterms CCI versione 2020), luogo di consegna.

Ogni imposta, tassa, diritto o altra prestazione da pagare in applicazione della regolamentazione in vigore sono a carico del Cliente. Questi sovraccosti non sono inclusi nei prezzi del Venditore e fanno oggetto di colonne separate per certi e/o di linee separate in fondo alla fattura per altri. In nessun caso essi possono essere inclusi nel prezzo.

I prezzi del Venditore sono reputati modificabili in qualsiasi momento, tenendo conto delle evoluzioni tecnologiche, dei costi di manodopera, dei costi degli imballaggi, dei costi di trasporto (ripercussione del prezzo del gasolio dal trasportatore) o di qualsiasi altra modifica decisa dal legislatore, dai pubblici poteri, e di qualsiasi circostanza enumerata all’articolo 7 avente delle conseguenza obiettivamente significative sugli oneri del Venditore.

I nuovi listini prezzi saranno allora comunicati al Cliente entro un termine minimo di sessanta (60) giorni precedente la loro messa in applicazione. Ogni Cliente che passa ordine dopo la notificazione del nuovo listino prezzi perché venga consegnato dopo l’entrata in vigore dei nuovi prezzi è reputato aver accettato questi ultimi, che prevarranno su qualsiasi informazione eventualmente divergente che potesse figurare nell’ordine. 

Ogni consegna che interviene successivamente alla notificazione del nuovo listino prezzi sarà pienamente assoggettata al nuovo listino prezzi.

9. Condizioni di pagamento

9.1. Fattura

Il Venditore procede alla fatturazione delle sue spedizioni, conformemente alla legislazione applicabile.

9.2. Termini di pagamento

Le fatture sono da pagare conformemente alle disposizioni dell’articolo L441-9 del Codice del Commercio.

Il prezzo di vendita dei prodotti è da pagare alla scadenza figurante sul davanti delle fatture, determinata conformemente all’articolo L 441-11 II 1° del Codice del Commercio, intesa come la data in cui sono messi dal Cliente a disposizione del Venditore o a quello del suo surrogato.

Nessuno sconto sarà accordato in caso di pagamento anticipato.

9.3. Luogo di pagamento

Le fatture sono da pagare all’indirizzo dell’emittente figurante sul davanti delle fatture del Venditore.

9.4. Modalità di pagamento

Esse sono pagabile mediante assegno, bonifico, autorizzazione di prelievo, pagherò, tratta. 

Il pagamento mediante assegno o effetto commerciale deve pervenire al Venditore entro un termine sufficiente (4 giorni almeno prima della data di scadenza) perché il conto bancario del Venditore sia accreditato alla scadenza notificata sulla fattura.

Gli effetti commerciali dovranno essere restituiti al Venditore rivestiti dell’accettazione del Cliente entro 15 giorni dalla consegna.

La semplice rimessa di un effetto commerciale o di un assegno implicante un obbligo di pagare non costituisce un pagamento ai sensi del presente articolo. L’accettazione preliminare di tratta o pagherò non potrà in alcun caso costituire una deroga al termine di pagamento sopra indicato.

9.5. Ritardo o assenza di pagamento

Solo il pagamento alla scadenza convenuta è liberatorio. Conformemente alle disposizioni indicate agli articoli L.441-10 e L.441-11 del Codice del Commercio, qualsiasi inesecuzione dal Cliente, totale o parziale, dei suoi obblighi di pagamento o qualsiasi ritardo, comporterà l’esigibilità di pieno diritto, senza sollecito, di una penalità dell’importo pari a tre volte il tasso d’interesse legale in vigore  alla data di scadenza. Gli interessi cominciano a decorrere a partire dalla data di pagamento figurante sulla fattura, e continueranno a decorrere fino al giorno del completo pagamento della totalità delle somme dovute al Venditore.

Ogni mese iniziato sarà integralmente dovuto. Il Venditore potrà imputare di pieno diritto le suddette penalitá di ritardo su qualsiasi riduzione di prezzo dovuta al Cliente.

In assenza di pagamento, anche parziale, di una sola delle scadenze convenute per una qualsiasi delle consegne, il Venditore si riserva la possibilità di chiedere l’esigibilità immediata della totalità delle somme dovute dal Cliente a qualsivoglia titolo. 

In caso di pagamento con effetto commerciale, il mancato ritorno dell’effetto sarà considerato come rifiuto di accettazione assimilabile ad un mancato pagamento. 

Nessun pagamento può fare oggetto di una compensazione su sola iniziativa del Cliente, segnatamente in caso di allegazione da parte del Cliente di un ritardo di consegna o di non conformità del prodotto consegnato, il consenso preliminare e scritto del Venditore essendo indispensabile e ciò quali che siano le disposizioni eventualmente contrarie che possano figurare nelle condizioni d’acquisto del Cliente. 

Qualsiasi compensazione non autorizzata dal Venditore sarà assimilata ad un mancato pagamento autorizzante di conseguenza il Venditore a rifiutare qualsiasi nuovo ordine di prodotti e a sospendere immediatamente le consegne in corso dopo averne informato il Cliente.

In caso di ritardo o d’inesecuzione totale o parziale, da parte del Cliente, dei suoi obblighi di pagamento, il Venditore potrà notificare al Cliente, via fax, email o lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, la sospensione delle sue consegne. Tali disposizioni cesseranno di produrre i loro effetti al momento del pagamento integrale delle fatture impagate, accettando allora de facto il Cliente i nuovi termine di consegna che gli saranno notificati dal Venditore. 

In ogni caso, il Venditore avrà il diritto di non consegnare più nuovi ordini finché il Cliente non avrà pienamente pagato gli importi dovuti in capitale, spese, interessi e accessori.

In caso d’insolvibilità notoria, di pagamento al di là della data di scadenza, di procedura di insolvenza, il Venditore sarà in grado, fatte salve le disposizioni obbligatorie applicabili nel Territorio in cui è stabilito il Cliente, il Venditore potrà, sotto riserva delle disposizioni imperative dell’articolo L.622-13 del Codice del Commercio, rescindere di pieno diritto il contratto nella totalità su semplice avviso dato al Cliente con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, senza altra formalità e senza pregiudizio dell’esercizio di tutti i suoi altri diritti.

Qualsiasi deterioramento del credito del Cliente potrá, in ogni momento, giustificare, in funzione dei rischi incorsi, la fissazione di un plafond di scoperto eventualmente autorizzato del Cliente, l’esigenza di certi termini di pagamento, di un pagamento in contanti degli ordini in corso e a venire e di certe garanzie.

Tale sarà segnatamente il caso qualora una cessione, locazione-gestione, messa in pegno o di un conferimento della su azienda commerciale o di alcuni dei suoi elementi, o ancora un cambio di controllo o di struttura della sua società o nella persona del suo dirigente, sia suscettibile di produrre un effetto sfavorevole sul credito del Cliente.

In caso di mancato rispetto del termine di pagamento menzionato, un indennizzo forfettario di 40 euro per spese di riscossione, previsto agli articoli L.441-10 e D.441-5 del Codice del Commercio, sarà preteso dal Venditore in aggiunta alle penalitá di ritardo sopra menzionate. Vien precisato che tale indennizzo forfettario non è limitativo dell’importo delle altre spese che potessero essere sostenute dal Venditore ai fini di riscossione delle sue fatture.

Se, peraltro, il Venditore è obbligato a  rivolgersi ad un mandatario (avvocato, ufficiale giudiziario, etc.) per ottenere il pagamento delle somme dovute, viene espressamente convenuto a titolo di clausola penale stipulata forfettariamente e di pieno diritto, e non riducibile, l’applicazione di una maggiorazione calcolata al tasso del 10 % delle somme dovute dal Cliente e ciò senza pregiudizio degli interessi di ritardo e risarcimenti danni eventuali.

10. Riserva di proprietà

10.1.

Il Venditore mantiene la proprietà dei prodotti venduti fino al completo pagamento del prezzo di vendita, comprensivo di interessi, costi e accessori.

10.2.

Il Venditore avrà in ogni momento il diritto di procedere all’inventario in contraddittorio dei prodotti e, in caso di mancato pagamento di una sola fattura o parte di fattura alla scadenza o di rischio d’insolvibilità del Cliente, il Venditore potrà recuperare i prodotti nei locali del Cliente a spese e rischi del Cliente o qualsiasi altro prodotto equivalente, della stessa natura e della stessa qualità dei prodotti, anche in assenza di procedura collettiva del Cliente. Il Cliente s’impegna a tal fine a lasciargli libero accesso ai suoi locali e a informarlo del luogo di stoccaggio dei prodotti. Il mancato pagamento, anche parziale, di una qualsiasi delle scadenze potrà comportare la rivendicazione dei prodotti, indipendentemente dagli altri passi che il Venditore potesse intraprendere, al fine segnatamente dell’indennizzo del danno che potesse subire.

10.3.

Il Cliente s’impegna ad informare immediatamente il Venditore di qualsiasi pignoramento o altro intervento sui prodotti, al fine di permettergli di preservare i suoi diritti. Il Venditore si riserva il diritto di far redigere un inventario o di mettere sotto sequestro prodotti impagati detenuti dal Cliente. Per le esigenze del presente articolo, i prodotti in stock saranno reputati corrispondere ai crediti impagati.

11. Ritorni

Nessun ritorno sarà ammesso senza il consenso preliminare e scritto del Venditore. I costi afferenti  trasporto dei prodotti ritornati resteranno a carico del Cliente, salvo in caso di non conformità avverata.

In caso di ritorno, i prodotti dovranno essere restituiti nel loro imballaggio o condizionamento  d’origine. Essi dovranno essere ritornati entro un termine di 48 ore a partire dalla consegna.

Il ritorno dei prodotti dopo consenso espresso comporterà la redazione di una nota di credito sulla fattura corrispondente alla consegna.

Il ritorno dei prodotti non darà luogo al versamento di alcun indennizzo e/o penalità.

12. Esclusione di qualsiasi penalità

Nonostante qualsiasi clausola o disposizione contraria che possa figurare in condizioni d’acquisto, contratti di referenziamento, condizioni logistiche e accordi particolari, nessuna penalità sarà accettata dal Venditore, salvo accordo preliminare e scritto di quest’ultimo e ciò quale che sia la motivazione della penalità. Il Venditore non accetta debiti d’ufficio. Qualsiasi compensazione non autorizzata dal Venditore sarà assimilata ad un mancato pagamento, avendo allo il Venditore il diritto di rifiutare qualsiasi nuovo ordine e di bloccare le consegne corrispondenti a degli ordini in coro. Solo il danno eventualmente subito e preliminarmente dimostrato dal Cliente potrà, dopo consenso preliminare e scritto del Venditore, aprire diritto a riparazione. In caso di violazione della presente clausola dal Cliente, il Venditore potrà sospendere le sue consegne. 

Il Venditore si riserva, inoltre, il diritto di dedurre dai ristorni o dalle remunerazioni di servizi dovuti,  ogni importo che il Cliente avesse dedotto d’ufficio.

13. Contestazioni commerciali

Qualsiasi reclamo o contestazione commerciale da parte del Cliente relativa all’insieme delle relazioni commerciali esistenti con il Venditore dovrà essere formulata al più tardi entro i dodici mesi che seguono la scadenza dell’anno civile a titolo di cui la somma è dovuta. In caso contrario, e in deroga espressa alle disposizioni sopra indicate all’articolo L.110-4 del Codice del Commercio, nessun reclamo o contestazione potrà essere presentata e sarà considerata, di conseguenza, come essendo prescritta e dunque irricevibile.

14. Dati personali

I dati a carattere personale del Cliente (o dei suoi rappresentanti) trasmessi al Venditore saranno utilizzati dal Venditore ai fini di trattamento, di gestione della relazione cliente e di prospezione in collegamento con la domanda, l’offerta e, più in generale, la promozione dei prodotti.

I dati personali sono raccolti conformemente all’articolo 6.1 b) del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche relativamente al trattamento dei dati a carattere personale e alla libera circolazione di tali dati, e abrogante la direttiva 95/46/CE.

Questi dati sono esclusivamente destinati al Venditore. Essi potranno tuttavia essere comunicati a dei terzi per rispondere ad un’ingiunzione delle autorità legali fatta al Venditore.

Questi dati a carattere personale sono conservati per la durata della relazione commerciale fra il Cliente e il Venditore, e potranno essere conservati fino alla scadenza del termine di prescrizione annesso agli obblighi di conformità e di garanzia legali del Venditore, a partire dall’ultima consegna effettuata dal Venditore durante cinque (5) anni a partire dalla relazione contrattuale. Per quanto riguarda i clienti potenziali del Venditore, i dati personali del cliente potenziale sono conservati per una durata di tre (3) anni a partire dalla raccolta dei dati personali del cliente potenziale in occasione di un contatto commerciale.

La persona fisica di cui il Cliente ha comunicato i dati personali al Venditore, dante prova della sua identità, può esercitare il suo diritto di accesso, di rettifica e/o di soppressione delle informazioni che la riguardano e figuranti ni database del Venditore, dietro richiesta inviata a quest’ultimo mediante lettera alla sua sede sociale. 

La persona fisica dispone anche di un diritto alla limitazione del trattamento dei suoi dati personali, alla cancellazione, alla portabilità dei suoi dati personali, al ritiro del suo consenso come del diritto di introdurre un reclamo presso la Commissione Nazionale dell’Informatica e delle Libertà (CNIL). 

Essa può anche opporsi all’utilizzo dei suoi dati personali a fini di prospezione e in maniera generale al trattamento dei suoi dati personali per dei motivi legittimi.

Questi diritti sopra dettagliati possono essere esercitati rivolgendosi al Venditore al seguente indirizzo: yolande.satmar@orange.fr.

Essa può dare delle direttive generali o particolari rispettivamente ad un terzo di fiducia certificato dalla  CNIL o al Venditore, relative alla conservazione, alla cancellazione e alla comunicazione dei suoi dati personali dopo il suo decesso. Può incaricare una persona incaricata della loro esecuzione e modificarle in qualsiasi momento.

In assenza di direttive date durante la sua vita, i suoi eredi avranno la possibilità di esercitare certi diritti, in particolare il diritto d’accesso.

Il Cliente garantisce al Venditore la rigorosa conformità di qualsiasi trattamento di data personale che può portare al Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, sulla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento di dati personali e sulla libera circolazione di tali dati.

15. Diritto applicabile – Attribuzione di competenza

L’insieme delle relazioni contrattuali fra il Venditore e il Cliente sorto dall’applicazione delle presenti Condizioni Generali di Vendita, e gli eventuali accordi particolari che potessero essere conclusi, e tutte le controversie che ne derivino, quale che ne sia la natura, saranno assoggettati sotto ogni aspetto al diritto francese.

È applicabile la Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci (CISG), (Convenzione di Vienna) dell’11 aprile 1980.

Ogni controversia relativa alle relazioni fra le parti, alla vendita dei prodotti e alle CGV, quale che sia, per qualsivoglia causa, sarà assoggettata alla competenza esclusiva del Tribunal de Commerce di Cherbourg ivi compreso in caso di procedimento d’urgenza, di ordinanza su richiesta, di pluralità di parti convenute o di chiamata in garanzia.